Come deve essere la nostra casa per evitare gli incidenti domestici? Il tempo passa e la famiglia cresce, la casa però tende a rimanere uguale a se stessa per decenni. Bisogna domandarsi se l’abitazione di una famiglia con bimbi piccoli sia uguale a quella di una coppia di anziani.

È facile prevedere la risposta, nonostante ciò difficilmente ci occupiamo di adeguare alcune stanze dell’appartamento, dove statisticamente si verificano il numero maggiore di incidenti domestici.

Vediamo quindi quali sono gli accorgimenti che è meglio prendere prima che succeda un episodio spiacevole, più che di prevenzione, in questo caso si parla di buon senso.

Ristrutturare il bagno per evitare gli incidenti domestici

La prima stanza che ci viene in mente, quando si affronta il tema degli incidenti in casa, è sicuramente il bagno. Ne sono vittime soprattutto gli anziani per via di fattori concomitanti.

Passata una certa età, è naturale avere difficoltà motorie anche leggere, capita a tutti a un certo punto della vita accusare una diminuzione dell’estensione delle articolazioni, specie quelle inferiori. Non c’è da preoccuparsi a patto che il bagno venga adeguato nella maniera più idonea. Il pericolo si chiama scivolamento, vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

Dopo una doccia o dopo aver goduto del relax di un bagno, la stanza si riempie di umidità, il pavimento, pur non essendo scivoloso, può diventarlo. Quando usciamo dalla doccia o scavalchiamo il bordo della vasca, tutto il peso del corpo si sposta sul piede di appoggio. Succede che al primo scivolamento della pianta del piede, la mancanza di reattività porta a perdere l’equilibrio.

Sono quindi due i fattori da tener presente: l’umidità che ha reso scivoloso il pavimento, e lo scavalcamento di un ostacolo che ci ha messo in condizioni di pericolo. Le nostre case spesso hanno due bagni, uno dei quali destinato alla vasca e l’altro alla doccia. Il problema dello scavalcamento del bordo della vasca, è ovviamente più accentuato rispetto alla doccia, ma bisogna considerare anche l’altezza del piatto doccia.

Occorre in questi casi non arrivare a correre il rischio di subire un incidente, la vasca può benissimo essere sostituita da una doccia con piatto doccia a livello pavimento, oppure si può optare per una vasca doccia con sportello laterale o frontale.

Secondo consiglio pratico che si dovrebbe seguire è di utilizzare un deumidificatore che ha il doppio vantaggio di assorbire l’umidità in eccesso e di mantenere salubre l’aria.

Un fattore di rischio inaspettato per gli incidenti in casa

Le statistiche sugli incidenti domestici parlano chiaro, sono gli anziani, i bambini e le casalinghe a correre maggiori pericoli tra le mura domestiche. Il motivo è tanto scontato quanto insospettabile: il tempo trascorso in casa. Durante la giornata è facile ferirsi per una banale distrazione, i bambini ne sono soggetti per la loro naturale propensione alla curiosità, le casalinghe perché maneggiano strumenti pericolosi come i coltelli, e gli anziani sono cagionevoli. La stessa forma fisica potrebbe impedire banali attività come quella di alzarsi o sedersi su una poltrona.

Anche in questi casi bisogna prevenire situazioni di infortunio. Gli spigoli sono nemici dei bambini, come pure i cassetti a cui si appendono per tirarsi su, in cucina le lame andrebbero bandite ma ovviamente non si può per cui bisogna evitare coltelli molto taglienti (super affilati), in salotto una poltrona tradizionale va sostituita con una dotata di meccanismo elettrico di alzata con controllo da telecomando.

Ciò che risulta difficile è capire quando è arrivato il momento giusto per agire, un buon termine di confronto è verificare il livello di autonomia che ha la persona. Non si tratta esclusivamente di prevenire un incidente domestico, ma anche di mantenere serenità quando si è lontani dai propri cari, alcuni esempi chiariscono meglio questo punto:

  • Un anziano che per ovvie ragioni passa molto tempo in casa, nel tempo si sente sempre più privato della sua libertà poiché non riesce a godersi il relax di fare un bagno caldo, oppure di guardare la Tv comodamente seduto nel suo divano. Questa condizione non è solo disagevole dal punto di vista fisico, ma tende a rendere la persona più cupa e maldisposta. Si parla infatti di effetti psicologici quando la preoccupazione quotidiana influisce sul relax.
  • I genitori di bimbi piccoli spesso vivono in maniera ansiosa la casa, vedono possibili fonti di pericolo in ogni angolo, il relax arriva forse solo a tarda sera. La sorveglianza andrebbe moderata per evitare di trasmettere al piccolo emozioni di paura, il più delle volte basta fare un sopralluogo delle stanze per prendere nota dei punti di pericolo e porci rimedio.
  • La donna in casa ricopre un ruolo fondamentale, il suo livello di impegno spesso è esagerato e può condurre all’esasperazione. Non c’è nessuna ragione che impedisca al compagno di assumersi le sue responsabilità e provvedere attivamente alla cura della casa, cucina compresa. Il pericolo di incidenti in casa si dimezza.

Organizzarsi per prevenire incidenti

Le piccole grandi insidie degli ambienti domestici si combattono attuando comportamenti responsabili. Vediamo come eliminare parte dei problemi compiendo scelte a monte:

Evitare le cadute e le scivolate

  • Le cadute rappresentano il 29% degli incidenti domestici, ne sono vittime soprattutto gli anziani. Contro il pericolo di farsi molto male a causa di pavimenti scivolosi, oppure di oggetti che intralciano il camminamento, occorre:
  • In casa indossare pantofole con suola in gomma
  • Disporre di illuminazione adeguata, soprattutto per gli anziani che hanno una vista ridotta
  • Sempre gli anziani dovrebbero evitare di utilizzare scale removibili e sgabelli per piccoli lavori domestici
  • Fare attenzione ai tappetini in bagno che intralciano, oppure si spostano troppo facilmente sotto il peso della persona
  • Evitare di utilizzare le scale al buio e in ogni caso usare il corrimano
  • Mantenere un buon tono muscolare attraverso l’esercizio fisico, basta una cyclette
  • Sostituire o ristrutturare la vasca doccia o eliminare il gradino del piatto doccia
  • Sostituire divani o poltrone tradizionali con analoghi muniti di meccanismi elettrici in grado di adeguare l’altezza

Evitare tagli, ustioni e scosse elettriche

In cucina avvengono il 36% degli infortuni domestici, si tratta di ferite da taglio per il 41%, ma anche ustioni e avvelenamenti:

  • Non sono solo le lame a causare infortuni seri, ma anche le lattine non richiuse, i vetri delle bottiglie e dei bicchieri rotti
  • Spesso la disattenzione causa seri problemi di avvelenamento quando si lasciano alla portata dei bambini detersivi e pesticidi. Evitare di travasare sostanze pericolose nelle bottiglie di plastica o di vetro
  • In cucina, non indossare tessuti sintetici e fare attenzione ai capelli sciolti, legandoli. Ogni operazione di spostamento delle pentole va fatta con due mani e in condizioni di equilibrio perfetto
  • Assicurarsi che l’impianto elettrico sia a norma di legge
  • Utilizzare prese e ciabatte con il salvavita
  • Non usare stufe elettriche in bagno, durante la notte o lasciate accese incustodite

La casa deve essere un luogo di relax dove ritrovarsi e rinfrancarsi, bisogna prevenire i disagi prima che diventino veri e propri pericoli.